Biografie

Stili diversi, sonorità ed esperienze differenti ma tutti i gruppi sono accomunati da un’unica grande passione: il Jazz! .

QUESTION MARKET
QUESTION MARKET
I Question Market sono un quartetto toscano formato per volontà del sassofonista Giovanni Benvenuti, il chitarrista Federico Carnevali, il bassista Giovanni Miatto ed il batterista Saverio Cacopardi. Tutti e quattro gravitanti …
NUWA
NUWA
Il quartetto lavora su un repertorio di brani originali. I 4 pur essendo profondamente legati alla tradizione jazzistica cercano di portare avanti il loro suono fatto di ritmi e armonie influenzate tanto dal jazz quanto dall’hip hop o dalla musica…
GEGE' TELESFORO
GEGE' TELESFORO
GeGè Telesforo, recentemente nominato GoodWill Ambassador UNICEF per il suo progetto SOUNDZ FOR CHILDREN, sta attualmente conoscendo un periodo particolarmente felice della sua carriera…

QUESTION MARKET BIO

I Question Market sono un quartetto toscano formato per volontà del sassofonista Giovanni Benvenuti, il chitarrista Federico Carnevali, il bassista Giovanni Miatto ed il batterista Saverio Cacopardi.
Tutti e quattro gravitanti intorno alla feconda area musicale creatasi intorno all’accademia Siena Jazz, i musicisti collaborano da anni a vari progetti musicali condivisi e non. Nel novembre del 2016 decidono di mettersi in gioco con un nuovo progetto al quale danno il nome Question Market, un evidente gioco di parole scelto intorno ad un tavolo durante un pranzo post prove. Nel primo mese di vita il progetto si concentra sulla stesura di un repertorio di musica originale che rispecchi nella maniera più fedele la commistione tra le influenze musicali derivanti dai gusti personali dei membri. L’estetica dei brani guarda attentamente alle sonorità del jazz contemporaneo, dove un utilizzo dei tempi dispari e sonorità con dei tratti moderni ed incisivi divengono un marchio di fabbrica e un punto di unione tra i vari brani scelti dal quartetto.
I quattro decidono da subito di dare una spinta al progetto e nel gennaio del 2017 partecipano al concorso ‘All You Have To Do Is Play’ indetto dalla label discografica Emme Produzioni Musicali di Enrico Moccia, concorso che prevede come premio la registrazione di un disco con l’etichetta di Fara in Sabina. Nel febbraio vengono dichiarati vincitori e già a giugno 2017 sono in studio per incidere il loro primo album, contenente sette brani e dal titolo ‘Question Market’. Il lavoro viene pubblicato nell’ottobre del 2017 e da subito i quattro iniziano a portarlo in giro per tutta l’Italia, suonando in jazz club del centro nord tra i quali Il Cantiere a Roma, il Sottobosco a Pisa, il Milleluci a Rimini, il Lume a Milano, il Binario 69 a Bologna, il Milestones a Piacenza, il The Craftsman a Ferrara.
Il progetto riesce persino ad esibirsi all’estero, presso il Teatro Grande Italia ad Istanbul ed in luoghi prestigiosi come il Cortile della Pigna nella Citta del Vaticano.
La loro prima esperienza Lucana si riscontra nell’agosto del 2018, mese in cui il progetto è impegnato in una tourneè di una settimana nella zona di Villa D’Agri, partecipando anche al festival di Viggiano Jazz.
Ad oggi i quattro sono impegnati nella promozione del loro nuovo repertorio – materiale musicale che confluirà a breve nel nuovo lavoro discografico in programma per febbraio 2019 – e nella direzione artistica del festival di musica Marsico Vetere Jazz che avrà luogo nell’agosto del 2019, con il patrocinio della provincia di Potenza.

NUWA BIO

Il quartetto lavora su un repertorio di brani originali. I 4 pur essendo profondamente legati alla tradizione jazzistica cercano di portare avanti il loro suono fatto di ritmi e armonie influenzate tanto dal jazz quanto dall’hip hop o dalla musica più”avantgarde”,facendo dell’ interplay la loro caratteristica principale.
Daniele Donato D’Alessandro si diploma al Conservatorio “G. da Venosa” di Potenza con voto 9/50 e consegue successivamente nello stesso conservatorio la laurea di Secondo Livello in Clarinetto con voto 110/110. Ha frequentato masterclass con Calogero Palermo, Gabriele Mirabassi, Steve Coleman, Nico Gori, Dario Deidda, Stefano di Battista e si è esibito con Gabriele Mirabassi al Festival del Clarinetto ad Adria, con Mario Ciaccio e Stefano di Battista all’interno della rassegna “Incontri di stili” al Teatro Il Celebrazioni (Bologna) con l’orchestra di fiati “Reno Galliera Wind Orchestra” diretta dal M° Antonio Rimedio, ha partecipato come sassofonista al Festival Angelica nel progetto “For Fred Frith” diretto da Domenico Caliri. Nel 2013 riceve una menzione d’onore per la composizione di un brano originale su una fiaba della tradizione lucana. In giuria anche Antonio Infantino. Nel Gennaio 2015 realizza le musiche per il cortometraggio “O” diretto da Donato Larotonda, premiato al concorso “Premios Latino” nel 2016. Sta attualmente frequentando il Biennio in Musica da Film presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna.
Collaborazioni discografiche: “Pinturas” – di Ugo Moroni per Dodicilune Records “Non inizia bene neanche questo weekend” – di Claudia Cantisani per La Stanza Nascosta Records “FunFara” – della Banda Osiris per Felmay.

GEGE’ TELESFORO BIO

GeGè Telesforo, recentemente nominato GoodWill Ambassador UNICEF per il suo progetto SOUNDZ FOR CHILDREN, sta attualmente conoscendo un periodo particolarmente felice della sua carriera:
1- musicista e vocalist : con la pubblicazione del suo nuovo ed entusiasmante cd che rappresenta un nuovo e deciso passo in avanti con tanti ospiti e collaborazioni internazionali “FUN SLOW RIDE” e della raccolta dei suoi numerosi successi nel “SONGBOOK” , libro di spartiti e compilation online.
2- ricercatore e divulgatore musicale : con il programma “Soundcheck” per Radio24 dove presenta novità ed artisti di tutto il mondo, anche scoperti con un lavoro di ricerca ed approfondimento di grande spessore e qualità.
3- comunicatore tv : con il suo nuovo programma “VariazioniSuTema” in onda su Rai5, parla dei musicisti, della loro vita, della loro musica. Un nuovo stile per raccontare l’arte ed il mestiere della musica, con la chiave ironica che rimane comune denominatore di tutte le attività di GeGé. Nel 2019 arriverà la terza edizione.

La vittoria del Jazzit Award per 8 anni consecutivi 2010/11/12/13/14/15/16/17 come miglior voce maschile corona un
periodo importante caratterizzato da un numero incredibile di concerti e dalla prestigiosa partecipazione alla rassegna “The Best of Italian Jazz in Shanghai” in occasione dell’Expo Universale del 2010 in Cina, a rappresentare l’arte e la cultura italiana nel mondo. Cultore della musica nera, polistrumentista, compositore, ma anche produttore discografico, conduttore radiotelevisivo ed entertainer di grande talento, GeGè Telesforo è da sempre un artista poliedrico, e soprattutto un vocalist raffinato, innovatore della tecnica “scat”, capace di tenere testa a mostri sacri del jazz come Jon Hendricks, Dizzy Gillespie, Ben Sidran, Phil Woods, Mike Mainieri, Clark Terry, DeeDee Bridgewater, Bob Berg. Come insegnante, tiene regolarmente le sue Master Class di canto e improvvisazione vocale, “Vocal Jazz Concept”, in prestigiose Scuole di Musica, Conservatori, e in Festival del Jazz in Italia e all’Estero. Da Settembre 2012 insegna Jazz e Improvvisazione Vocale presso la Venice Voice Academy di Los Angeles (California-USA). Il 5 aprile 2017 è stato nominato GOODWILL AMBASSADOR UNICEF per il suo impegno artistico a favore di tutti i “Bambini in pericolo”, una delle più significative campagne dell’UNICEF. È inventore e promotore del progetto Soundz for Children, (cui è dedicato il tour dal vivo) , finalizzato alla rimozione di tutti gli ostacoli socio-culturali che impediscono un armonioso sviluppo psico-fisico dei bambini.

Cantante, percussionista, polistrumentista, Producer e A&R dell’etichetta Groove Master Edition, ma anche giornalista, entertainer, autore e conduttore radiotelevisivo, GeGè Telesforo, nato a Foggia nel 1961, rappresenta una figura professionale dai mille contorni, e dalle altrettante sfumature. Ma il minimo comune denominatore delle sue molteplici attività è la musica, anzi, la buona musica, cui il nostro dedica, da 35 anni, ogni sforzo. Nato artisticamente con Renzo Arbore, che ne ha scoperto le incredibili doti vocali, Telesforo ha saputo, nel corso degli anni, individuare un proprio progetto di ricerca, che ha il suo nodo centrale nello scat, ovvero I’improvvisazione vocale. Nelle sue band (GeGè Telesforo & Co.; D.O.C. Quartet; Pure Funk Live; Groovinators;…) hanno militato alcuni fra i più quotati musicisti italiani: Roberto Gatto, Danilo Rea, Antonio Faraò, Marco Rinalduzzi, Enzo Pietropaoli, Rita Marcotulli, Marco Tamburini, i Deidda Brothers, Rossana Casale, Agostino Marangolo, Fabio Zeppetella, Max Bottini…, e debuttato giovani talenti come Giorgia, Stefano Di Battista….
Nei primi anni ‘90, grazie al sodalizio con Ben Sidran -pianista, cantante e raffinatissimo critico musicale -Telesforo trova negli Stati Uniti una seconda patria, collaborando con i musicisti più in vista, incidendo i suoi dischi per l’etichetta americana Go Jazz e lavorando in studi di registrazione prestigiosi come il Paisley Park di Prince, Sterling Sound e lo Skyline di New York. Come Lead Vocalist della Go Jazz All Stars di Sidran, Telesforo partecipa ad un lungo tour internazionale che lo vede protagonista con musicisti del calibro di Phil Woods, Bob Malach, Georgie Fame, Clyde Stubblefield, Mike Mainieri, Bob Rockwell, Richard Davis, Phil Upchurch, Ricky Peterson…, trovando così il modo per esportare il suo indiscutibile talento vocale all’estero, collezionando una serie impressionante di “sold out” e piazzando i suoi album fra i primi posti delle jazz- charts giapponesi. Memorabili i duetti vocali e le collaborazioni discografiche con Dizzy Gillespie e Tony Scott, Bob Berg, Jon Hendricks e Clark Terry, DeeDee Bridgewater. Dalla seconda metà degli anni ‘90, dopo il periodo di lavoro svolto in studio a Minneapolis con i musicisti della New Power Generation di Prince, la sua ricerca musicale si è indirizzata sul versante di un funk aggressivo e purissimo, in cui gli elementi jazzistici e improvvisativi si saldano a una rigorosa ed infallibile concezione ritmica dominata dal “groove”. Dal 1997 al 2010 è stato special guest dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore. GeGè Telesforo è oggi riconosciuto nel mondo come uno degli ultimi artefici ed innovatori dello scat, “l’unico artista/ performer italiano che si possa fregiare del titolo di Groove Master”..

Video anteprima degli Artisti che si esibiranno come Ospiti

QUESTION MARKET

NUWA

GEGE’ TELESFORO

Un Contest unico in Basilicata

Il Contest Marsicovetere Jazz per l’altissimo livello delle band in gara offrirà uno spettacolo unico nel suo genere in Lucania.